Piscine e Palestre del Centro a Mestre

Nuoto Agonistico: Collegiale a Fuerteventura

Gli atleti di Nuoto Venezia - Team Veneto parteciperanno ad un collegiale di allenamento a Fuerteventura (Isole Canarie) dal 17 al 22 febbraio!

In preparazione dei Campionati Italiani Giovanili ed Assoluti che si svolgeranno a marzo, gli atleti di Nuoto Venezia - Team Veneto voleranno a Fuerteventura per un collegiale di allenamento in vasca da 50 metri. Ogni giorno verranno svolti due allenamenti in una vasca olimpionica per cercare lo stato di forma migliore in vista dei prossimi Campionati Nazionali che si svolgeranno tra circa un mese nella Piscina di Riccione, dove il Team Veneto è da anni la squadra da battere!

Il collegiale è stato interamente finaziato dagli atleti stessi. Ben 24 ragazzi partiranno domenica 16 (dopo la gara che si svolgerà a Mestre) e seguiranno gli allenatori Michele Di Mauro e Stefano Rossi alla volta delle Isole Canarie. Si è scelta la settimana dal 17 al 22 febbraio per far perdere meno giorni di scuola possibile ai ragazzi (grazie alle vacanze di Carnevale).

Fuerteventura è una meta molto frequentata per questo tipo di collegiale (scelta spesso anche dalla Nazionale Italiana di nuoto) per la richezza di impianti sportivi all'avanguardia e per il clima mite anche durante l'inverno (gli allenamenti si svolgeranno in vasca scoperta). Una settimana di Full Immersion nel mondo nel nuoto, ma anche un momento per divertirsi ed ottenere le migliori prestazioni fisiche in un ambiente dove potersi concentrare e rilassare!

Ci auguriamo che questo sia solo la prima di una lunga serie di esperienze di questo genere!

Purtroppo a Venezia manca una piscina da 50 metri e i nostri ragazzi (così come molti tesserati con altre squadre della Provincia) sono cotretti ad utilizzare, una volta alla settimana, a pagamento, la piscina di Monastier, per poter competere al meglio con molti dei loro avversari che possono tutto l'anno allenarsi in vasca lunga (con indubbio vantaggio). Sarebbe bello che il Comune di Venezia tenesse in considerazione anche le esigenze degli atleti che nuotano tra le corsie pensando a realizzare il nuovo impianto in progetto a Marghera con una lnghezza di 50 metri (il che permetterebbe di svolgere non solo l'attività di nuoto, ma anche quella di pallanuoto ad alto livello ed eliminerebbe lo svantaggio degli atleti che nuotano non solo nella città, ma nell'intera provincia che devono affrontare continue trasferte per allenarsi al meglio).

Galleria fotografica

Commenti